Simbolo Hara-orizzontale-bianco

Non rimanere schiacciata dai “DEVO”

Il senso del dovere è una qualità dell’energia femminile. Come tutte le qualità, se la manifestiamo in eccesso non è più funzionale ma può diventare un problema.

Il senso del dovere è quella qualità che ci fa riconoscere la necessità di compiere determinate azioni al fine di ottenere un risultato. Ed è strettamente correlato alla volontà e alla determinazione necessarie per compiere quelle azioni. Noi donne esprimiamo  la nostra capacità di plasmare la realtà ogni volta che attraverso il nostro lavoro e la nostra creatività diamo vita a qualcosa che non prima non esisteva e che in qualche modo fa la differenza nella nostra vita o in quella degli altri.  Proviene anche dalla nostra educazione perchè quante volte ti sei sentita dire “prima il dovere poi il piacere”? Ma lavorare con passione, avere il desiderio di portare a termine un compito nel migliore dei modi, sono qualità che fanno bene a noi stessi e agli altri solo se equilibrate.

Ecco che quando si eccede si manifesta rigidità anche nel corpo: nella postura, nella schiena e nell’espressione del viso. È una rigidità che si percepisce sia dentro che fuori e che ci fa tenere tutto sotto controllo. In questo modo però non possiamo seguire il fluire della vita, attingere alla creatività, osare, godere dei piaceri, accogliere. Tutto ciò che non rientra nelle nostre regole è tagliato fuori e noi non ne facciamo esperienza. Come fare?

  1. NON NASCONDERSI
    “Ma no, tranquilli tutti, io sto bene”, credo di averlo detto così tante volte che non si contano più.  Ecco, la sindrome di Wonder Woman è in ognuna di noi.
    Ricordate: ammettere di essere stanchi o stressati non è un segno di fallimento, ma solo una presa di coscienza. Può aiutarci a comprendere cosa cambiare per cercare di migliorare la nostra situazione.
  2. RICARICARSI
    Trova il tuo personalissimo modo per fermare il caos che lo stress porta con sé. Non aspettare le vacanze per faro, chi ha detto che bisogna essere sempre estremi per poter staccare? trova il tuo modo e prenditelo!
  3. RICONOSCERE IL TUO STATO DI ALLARME
    Saper riconoscere una situazione scomoda quando si è abituati a viverci per troppo tempo non è così facile come si crede. Smettiamola di procrastinare quando identifichiamo un problema e ammettiamo che le cose non vanno prima di arrivare al punto di non ritorno. La soglia tra lo stato di allarme e il totale caos è davvero sottile ed è perciò importantissimo conoscersi sempre meglio.

E’ importante imparare a lasciare andare!

C’è bisogno di pratica costante, un’attento studio di se stessi e una profonda accettazione di quello che si è.

Lasciar andare non significa fregarsene, lasciar andare non è un atto egoistico!