Simbolo Hara-orizzontale-bianco

Procrastinazione, incostanza seppelliscono i tuoi obiettivi.

La domanda più frequente che mi fanno le persone è “come faccio? sono incostante, non trovo il modo o metodo giusto”. Se ti ritrovi in questo penso che questo articolo ti possa aiutare.

Molte persone fanno fatica a trovare la spinta per iniziare un progetto, la palestra, una nuova abitudine, insomma hanno provato e riprovato molte volte e si ritrovano sempre allo stesso punto. Alla base di questa situazione c’è il “tutto e subito” ovvero la pretesa che se oggi si decide che devo ritornare in forma domani la bilancia o il mio aspetto fisico deve essere cambiato. Oppure se sono anni che soffro di male alla schiena e ho iniziato le sedute in palestra domani mi devo svegliare senza alcun dolore.

Ma siamo sicuri che possiamo avere questa pretesa?

Molte persone preferiscono il piacere immediato al piacere a lungo termine e duraturo ecco perchè se non provano piacere o soddisfazione subito tendono a mollare immediatamente la presa. Più si alimenta questo “piacere” immediato più saremo poco propensi al sacrificio. Cosa manca?

La pazienza.

Non esistono strategie, metodi, esercizi miracolosi, allenamenti segreti, se manca la pazienza di costruire giorno dopo giorno. Molti pensano che ci debba per forza essere una soluzione per non fare fatica. Per fatica intendo non solo quella fisica, ma anche la “fatica” di trovare il tempo per fare quella cosa rinunciando ad altro. Presto o tardi però capirai che dovrai fermarti e agire con calma. A volte più fai passare tempo, più sarà lungo il tempo di recupero, questo non per scoraggiarti ma per farti prendere coscienza della realtà.  Impara a calmarti, a darti tempo, ad avere più fiducia, a non stressarti, ad agire con metodo e costanza. Spesso le persone si occupano del fisico soltanto quando hanno dolore, oppure quando sono costrette a farlo. Ogni cosa importante necessità di tempo, un bambino necessità di tempo per imparare a camminare, eppure nonostante cade mille volte non rinuncia al desiderio di alzarsi in piedi. Noi non lo ricordiamo purtroppo, ma per un bambino coordinare questo movimento è davvero difficile, eppure ogni giorno prova e riprova, fino a trovarsi in piedi. Potrei fare altri mille esempi che possano farvi capire che ogni grande conquista necessità di tempo e pazienza.

Perciò non cercate chissà quale trucco, non percorrete scorciatoie, armatevi di pazienza, e giorno dopo giorno vi ritroverete a fare esattamente quello che avete desiderate da tanto tempo. Se sono tante le persone che mi chiedono come fare, ho sentito anche però dire ad alcune persone “Non avrei mai creduto di essere costante”.  Come hanno fatto?

Hanno iniziato e hanno avuto pazienza!