Wellness Blog

| Barbara |

Le emozioni influenzano la tua salute.

Potremmo fermarci prima di ammalarci?

Si, se iniziamo ad ascoltare con cura i segnali che il corpo ci manda.

L’ansia, la fretta, la rabbia, la necessità di emergere sono delle pessime accompagnatrici, ti incalzano, accelerando la tua vita e spingendoti in una spirale che si auto-alimenta. Ti affanni per essere all’altezza di tutti i modelli ideali, quindi irraggiungibili che ti vengono imposti in continuazione dalla società, dalle persone che hai intorno e anche da te stessa. In tutto questo ti perdi, perdi il contatto con chi sei veramente, con i tuoi ritmi, finendo per non conoscere il tuo corpo, perché non hai il tempo per ascoltarlo, osservarlo.

Ignori i segnali come la paura, il panico, l’insonnia, il reflusso, l’emicrania, e così via perché se lo prendessi in considerazione perderesti altro tempo, ti renderesti conto di quanto vivi in castelli di carta, che non sia basa sulla tua verità ma in quella degli altri. Non ti soffermi perché dovresti convenire che molte cose non vanno, e questo fa paura. A volte quel fastidio passa, perciò pensi: “alla fine non era niente”. E’ solo una pausa, ma la tensione interna continua a lavorare in profondità. Le emozioni parlano un linguaggio molto chiaro, le tensioni inascoltate, espresse in quei disagi ignorati , si manifestano come sintomi patologici , mostrando in modo più evidente il tuo malessere che hai fatto finta di non vedere. Puoi trovarti già nella condizione di essere consapevole che una situazione ti sta stretta, ma se non agisci non cambierà nulla. Diverso invece è quando pensi che il tuo mal di testa frequente sia legato alla giornata di pioggia, all’aria condizionata, alla tua intolleranza alimentare, insomma tutto tranne una cosa fondamentale, come stai veramente? Sei sicura che dipende sempre da fattori esterni? se fosse così basterebbe evitare quel cibo, basterebbe coprirti di più nelle giornate umide, e non stare vicino all’aria condizionata, ma credo che a volte quel sintomo si manifesta anche senza i fattori che tu credi sia la causa.

Le patologie legate all’ipercontrollo , dal non permettersi di essere se stessi. La motivazione per il quale non ci autorizziamo a farlo è la paura di non essere accettati, amati per quello che siamo. Da questo ne deriva il marcato bisogno di controllare ogni aspetto della vita, per essere conforme al modello che ci siamo imposte. Le patologie più diffuse che si riscontrano nelle persone che vivono per la maggior parte delle tempo in questo modo sono:

  • Tendinite, atasssia (anomala andatura, difficoltà di linguaggio, offuscamento visivo, mancanza di coordinazione, movimenti involontari)
  • acne volgare, eczema o dermatite, eritema solare, psoriasi. 
  • congiuntivite, astigmatismo, miopia, glaucoma, distacco della retina.
  • gastrite, poliposi gastrica, problemi apparato digerente.
  • malattie legate al fegato e colecisti.

Sicuramente è importante partire dal consulto di un medico in caso di problemi gravi o acuti, ma molte persone nonostante abbiamo fatto tutti gli esami del caso, continuano ad avere questi disturbi. In questo caso sarebbe utile per la tua salute iniziare a domandarsi a livello emotivo cosa provi.

Le emozioni influiscono sulla salute molto più di quello che pensi, la tendenza a dare poca importante alla relazione tra emozioni e corpo sono legate molto anche alla nostra cultura, nei paesi orientali sono più aperti e consapevoli su questa visione. Imparare a considerare l’emotività e ascoltare i segnali che il corpo ti invia, ti aiuta a mantenere una buona salute, diversamente dovrai essere altrettanto consapevole che stai ignorando i segnali che ti invia. Un’altro aspetto importante è quello di essere responsabile del tuo stare bene, nella stessa misura in cui ti prendi cura di chi ami.

Il corpo parla, ascoltalo.


SI RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO

Via Vincenzo Monti, 1 - 42122 Reggio Emilia

Telefono - 342 3055644

dal Lunedì al Venerdì - dalle 8.00 alle 20.00

Studio Hara di Barbara Bonacini - P.IVA 02632480352
© Studio Hara di Barbara Bonacini - Tailored by Wetdogs