Simbolo Hara-orizzontale-bianco
studio-hara-labirintite-cervicale

Labirintite, oltre il sintomo.

La labirintite è un processo infiammatorio dell’orecchio molto fastidioso che crea non pochi disagi.

Oggi vorrei parlare non solo delle cause cliniche, ma anche tenere in considerazione l’aspetto emotivo che ognuno di noi ha in quel dato momento. La medicina cinese si basa esattamente su questo concetto.

Mi sono documentata molto negli anni, leggendo e studiando diversi testi, trovando molti collegamenti in effetti tra ciò che vivevo fisicamente e ciò che sentivo a livello emotivo.
Così credo possa essere una chiave di lettura utile anche per voi!

La finalità è fornirci gli strumenti per riequilibrarci e per comprendere che cosa ci ha fatto perdere il nostro stato naturale di salute e benessere. La malattia quindi, è vista come indice di un disagio ad altri livelli oltre quello fisico, ed è un messaggio che ci permette di individuarlo e risolverlo.  Adottando questo punto di vista vedremo che qualsiasi malattia o disturbo ci induce a compiere un viaggio alla scoperta di noi tessi, il cui innegabile risultato sarà una trasformazione della nostra vita.

 

Vediamo ora quali sono i sintomi principali della labirintite:

La sintomatologia può essere imponente, con intese vertigini , nausea, vomito, acufeni intensi, gravi disturbi dell’equilibrio. La vertigine scompare gradualmente.

Analizziamo ora questo disturbo dal punto di vista emotivo, ovvero ciò che per la medicina cinese significa.  La perdita improvvisa dell’udito significa che chi ne è colpito reagisce ad un evento specifico, che non vuole sentire; la persona affetta da labirintite accusa anche forti vertigini e gravi disturbi dell’equilibrio , indice di notevole tensione, nella mancanza di sicurezza.

Questo stress colpisce l’aspetto della personalità, la mancanza di libertà di essere se stessa.
La persona attraversa un periodo di profonda insicurezza di sè, si sente minacciata e in pericolo, decide quindi di non esprime ciò che è veramente, nè di ascoltare la sua intuizione e questo la porta a negare la sua assenza a livello profondo , il suo spirito.

Oltre a tutte queste importanti considerazioni, l’attività fisica rimane un aiuto valido per scaricare tensioni fisiche ed emotive!