Simbolo Hara-orizzontale-bianco

Abuso della professione.

Questo è un tema che mi sta molto a cuore, voglio darvi alcune semplici informazioni su come valutare Influencer, Esperti in nutrizione, Coaching online.

Il motivo principale per cui tengo molto a parlarvi di questo vasto argomento è la vostra salute. In questo particolare periodo sono aumentati esperti in fitness, nutrizione e allenamento. Ma chi sono realmente queste persone?

Partiamo dalla categoria per me peggiore, Sportivi dilettanti, ovvero chi si allena o pratica uno sport e crede con le sue conoscenze di poter insegnare o allenare gli altri, pensando che i corpi siano tutti uguali al suo e quindi senza distinguere alcuna differenza. Vi sembra sufficiente? Purtroppo non lo è.

Proseguiamo con modelle, attrici, che non hanno proseguito la loro carriera nel loro settore, e sul loro profilo Instagram hanno iniziato a pubblicare qualche workout riscuotendo un notevole successo. Iniziano a creare programmi ad “hoc” per indurvi a diventare come loro. Sfruttano la loro “popolarità” per conquistare la vostra fiducia. D’altra parte il pensiero spesso comune è “se ha un corpo così vuol dire che se seguo i suoi allenamenti diventerò anche io così”. Niente di più dannoso e diseducativo. Anche questo non basta a tutelare la vostra salute. Per salute intendo un concetto ampio, che comprende non solo il corpo ma anche la mente. A volte non si considerano gli effetti “psicologici” che si nascondono dietro a un piano alimentare o ad inseguire un modello che non è sostenibile.

Poi ci sono gli  “Influencer” alcune non appartengono al mondo dello spettacolo ma hanno deciso che avere una bella faccia e un bel fisico, sia il loro titolo professionale per diventare un trainer. Hanno a disposizione professionisti del web che gestiscono il loro profilo, sanno come comprare followers, in modo da avere credibilità nel momento in cui si va a visionare il loro profilo. Purtroppo ad oggi sono molte le persone che valutano attraverso il numero di followers.

Ma voi valutate un medico in base ai followers che ha su Instagram??? Spero di no. La vostra valutazione dovrebbe essere la medesima.

Queste sono solo alcune situazioni molto comuni che potete trovare sul web, ma credetemi che c’è ne sono molte altre come anche palestre fisiche che provengono da Franchising, vi lascio immaginare la formazione che ricevono le persone che poi si trovano a lavorare in queste realtà.

Ma veniamo a noi. Oltre ad osservare meglio cosa guardate o chi volete avere come trainer, cercate di conoscere il suo curriculum, dove ha studiato, che competenze ha, da quanto tempo fa questo lavoro. Fatelo a costo di sembrare inopportune! Dietro a questi contenuti vi siete mai chiesti quale formazione ci sia? Non basta saper allenare se stessi o aver fatto un percorso su di sè, per poter seguire e allenare il corpo degli altri. Non basta aver svolto uno sport a livello agonistico vincendo medaglie negli anni, per diventare un buon allenatore. Sempre più persone fanno i personal trainer part-time dimenticandosi che la salute delle persone è la cosa più importante. Conosco persone che hanno avuto lunghi problemi di recupero dopo infortuni o disturbi alimentari causati da personal trainer che si credevano dio, senza conoscere l’abc della fisiologia o dell’anatomia, questo è esercizio abusivo della professione. Nessuno in Italia controlla queste figure purtroppo.

Alla stessa stregua online si possono trovate decine e centinaia di esperti in nutrizione che vendono a caro prezzo consulenze alimentari e/o vere e proprie diete, quando la legge Italiana lo vieta. Come può un corso di un mese darti le competenze che un dietista ha conseguito in tre anni e di studi universitari, o un biologo nutrizionista in cinque? Il problema è sempre lo stesso, se qualcosa ha funzionato su un’amica o un amico, o se sui social il profilo di quell’esperto è bello, instagrammabile, ci si affida completamente a questo. Non si scherza con il proprio corpo, spesso le conseguenze sono dannose.

Ricordatevi sempre che sul web si trovano decide di informazioni differenti, che i follower si comprano, ma le lauree no. La legge italiana vieta a queste figure di fare quello che fanno, vieta  l’esercizio abusivo della professione,  solo che non vengono presi provvedimenti.

Ma soprattutto ricordarti che la tua salute vale più di tutto, non buttarla via, assicurati di lavorare con una persona seria e un professionista.